giovedì, maggio 17

zazie dans le metrò

"Poco dopo, ecco Zazie che arriva, accompagnata da un tizio che le porta la valigia.
- Toh, - dice Jeanne Lalochère. - Marcel.
- Come vede.
- Ma dorme in piedi!
- Si è fatta un po' di baldoria. Bisogna scusarla. E anch'io, bisogna scusarmi se vo via subito.
- Capisco. Ma Gabriel?
- E' un po' giù. Sparisco. Ciao, piccola.
- Arrivederci, signore, - dice Zazie, affatto assente. Jeanne Lalochère la fa salire nello scompartimento.
- Allora, ti sei divertita?
- Così.
- L'hai visto, il metrò?
- No.
- E allora, che cosa hai fatto?
- Sono invecchiata."

Zazie nel metrò - r.queneau

1 commento:

zop ha detto...

accipicchia, di solito pubblicano gli incipit, non i finali!! :)
"Machiffastapuzza..." in questo caso...
un saluto
zop